Agenzie interinali e Centri per l’impiego: sono davvero utili?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...

Le agenzie interinali si occupano della cosiddetta somministrazione del lavoro, sono di natura privata ed insieme ai centri per l’impiego rappresentano gli organismi più innovativi per mettere in contatto la domanda e l’offerta di lavoro. L’agenzia recluta sul mercato del lavoro i lavoratori (mano d’opera o anche professionisti) e li propone ai suoi clienti (le aziende appunto). Il rapporto quindi prevede tre soggetti (lavoratore, agenzia, impresa): al lavoratore spetta una retribuzione non inferiore a quella dei lavoratori dipendenti dell’impresa (o altro ente) e la corresponsione dei trattamenti retributivi e dei contributi previdenziali.

I Centri per l’impiego sono un nuovo organismo che, con una legge del 2003, hanno sostituito i vecchi uffici di collocamento e le liste. Essi funzionano con un anagrafe dei lavoratori che dichiarano di essere disoccupati e disponibili immediatamente a lavorare. Per potersi iscrivere (e quindi poter usufruire anche degli altri servizi quali ad esempio la selezione, indirizzo e sostegno) è necessario recarsi presso il centro del comune di residenza per le opportune autocertificazioni.

Per trovare il centro per l’impiego della propria zona è possibile utilizzare il sito www.centroimpiego.it

Dopo aver spiegato cosa sono e come funzionano i centri per l’impiego e le agenzie interinali ci si chiede, naturalmente, se sono davvero utili e se apportano dei vantaggi ai lavoratori?

La domanda è complessa e richiede una risposta che valuti molti aspetti. Le agenzie interinali sono utili per alcune tipologie di lavoro anche giornaliere: la raccolta delle olive, la vendemmia, ma anche personale per le strutture alberghiere e ristorative.

Sono quindi utili ad una vasta gamma di lavoratori: dal diplomato al neolaureato. Secondo i dati forniti da Assolavoro nel 2007 le agenzie hanno esaminato circa 5 milioni di candidati e di questi quasi 600 mila hanno ricevuto un contratto di lavoro in somministrazione.

Per quanto riguarda i corsi di formazione per i lavoratori in somministrazione, ne sono stati erogati, sempre nel 2007, oltre 36mila per un totale di circa 225mila allievi. Da questi numeri si evince, quindi, che qualche utilità c’è stata a fronte comunque di una situazione grave globale di incremento del numero di disoccupati.

Per quanto riguarda specificatamente i Centri per l’Impiego presentano un vantaggio nel fatto che erogano tutta una serie di servizi gratuiti (formazione, sostegno,…) che vanno ad esaltare le potenzialità del candidato adattandole alle richieste delle imprese fermo restando le esigenze e le aspirazioni dei candidati stessi.

Risorse utili e riferimenti:


Modulo Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.